Edifici sul lato meridionale del Foro

Il lato meridionale del foro si conserva nel rifacimetno giulio-claudio; vi si trova l’area con fontane, riconoscibili in quattro dadi in muratura rivestiti in marmo con condotti in piombo, arricchita da un’ara marmorea con decorazione a festoni; ad essa è collegata l’Aula L, con un alto basamento per la statua dell’imperatore o di una divinità; l’edificio centrale è stato identificato con la Curia cittadina, in cui si riunisce l’ordo Lunensium. Costruito su un podio di cui restano le sostrutture voltate, aè accessibile dal cardine massimo e si apre in una grande sala di m17x8 ca, realizzata al primo piano. Verso la fine del II sec. d.C. i cameroni delle sostrutture sono rasati all’altezza oggi visibile e, interrati, sono trasformati in podio per un ambiente di ignota destinazione.

Luni. Veduta degli edifici della parte meridionale del Foro.