Sezione dell'architettura sacra: Il Grande Tempio

Luni. Veduta del Casale Maurino con i ruderi del Grande Tempio

L’allestimento, inaugurato nel 1988, è realizzato al piano terra del Casale Maurino, una delle strutture rurali edificate nell’800 nell’area della città antica.

Ubicata in prossimità del margine settentrionale delle mura, la sezione è interamente dedicata ai ritrovamenti effettuati all’interno del tempio dedicato alla dea eponima, Luna, cui dall’epoca augustea si associa il culto dell’imperatore.

Vi si ripercorre lo sviluppo architettonico del complesso sacro dalla prima fase edilizia, di poco posteriore alla fondazione della colonia, all’imponente ristrutturazione, secondo modelli scenografici di tipo ellenistico, realizzata in età imperiale.

L’esposizione comprende inoltre diversi reperti rinvenuti  durante gli scavi, fra i quali spiccano la statua ritratto di in marmo di personaggio che indossa una corazza da parata (lorica), la base in marmo bardiglio con dedica alla dea Luna,  frammenti di sculture - talvolta di dimensioni colossali - e le fiaccole in bronzo dorato, attributo distintivo di Luna lucifera.

L’allestimento è integrato da plastici e pannelli didattici.

Luni. Plastico con ricostruzione della fase imperiale del tempio