Decumano massimo

Luni. Decumano Massimo. Particolare dello scavo di una grande fossa
Tipologia
asse viario urbano romano
Tipologia di scavo
diretto
Anno
2012
Responsabile scientifico
dott.ssa Lucia Gervasini, dott.ssa Marcella Mancusi (Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria)
Direttore di cantiere
dott.ssa Silvia Giannini (Cooperativa Archeologia)

Descrizione

L’indagine è condotta con finanziamenti ARCUS S.p.a. (D.I. 16 marzo 2007) nell’ambito del progetto “Area Archeologica di Luni. Recupero ed estensione degli scavi. Rilancio turistico dell’area attraverso un più agevole collegamento autostradale”.
I lavori sono finalizzati alla rimozione della parte superiore del deposito stratigrafico accumulatosi al di sopra del tratto centrale del tracciato del decumano massimo nella parte che attraversa l’area pubblica centrale. Lo scavo, infatti, è ubicato nella fascia compresa tra i resti del portico e le sostruzioni del capitolium a nord ed il foro a sud.

Sono stati rimossi i battuti e gli acciottolati stradali compresi tra la fase medievale e quella moderna.
L’intervento è mirato alla realizzazione dell’ampliamento del percorso di visita che consentirà un contatto ravvicinato conle emergenze monumentali.

(Marcella Mancusi | marcella.mancusi@beniculturali.it)

Bibliografia

  • M. Durante, Città antica di Luna. Lavori in corso 2, Genova 2010.
  • Durante A. M. 2001a, Strata vetus qui tendit prope Lunam, in Archeologia dei pellegrinaggi in Liguria, F. Bulgarelli, A. Gardini, P. Melli (eds.), Savona, pp. 146-152.
  • Durante A.M. 2001b, Luna, in Vie romane in Liguria, R. Luccardini (ed.), Genova, pp. 53-67.
Luni. Decumano Massimo. Planimetria degli scavi